D 477

Il Comitato Direttiva 477 nasce nell'aprile del 2015, durante l'approvazione del decreto antiterrorismo, come unione di appassionati, tecnici ed operatori del settore stanchi di subire crescenti vessazioni di alcuna utilità concreta. Prese fin da subito il nome della direttiva europea 91/477/CE poiché nella normativa comunitaria, in Italia distorta, si vedeva la garanzia dei diritti dei detentori legali di armi. Già dalle prime riunioni è stata lanciata una sottoscrizione in sostegno del Comitato, che ha raggiunto decine di migliaia di firme anche grazie alla collaborazione la collaborazione delle più importanti testate di settore e di un gran numero di armerie e poligoni, anch'essi sotto attacco per via delle restrizioni alle armi di categoria B7 e del regolamento sui poligoni privati (tuttora in fase di emanazione).

Costituitosi come associazione nel luglio del 2015 l'azione è stata rivolta alla coordinazione tra le diverse forze in campo tra federazioni sportive e associazioni di categoria al fine di garantire diritti e legittimi interessi collettivi al di là degli specifici ruoli nel tentativo di delineare una massa critica compatta che possa avere un peso anche politico.

A tal proposito il Comitato si è sempre mantenuto, come previsto dal suo Statuto, totalmente apartitico ma non per questo apolitico: il Comitato è aperto al dialogo con qualsiasi forza politica non ostile ed appoggia apertamente coloro che si spendono per le nostre battaglie, così come contrasta apertamente chiunque voglia limitare i nostri diritti. In ragione di ciò il Comitato ha avviato collaborazioni con politici e partiti di qualsiasi schieramento ed ha sempre improntato il proprio operato in una direzione istituzionale. La linea prescelta è sempre quella del dialogo costruttivo, nella fermezza delle proprie posizioni.

Nel dicembre 2015 è entrato a far parte della rete di Firearms United, di cui è rappresentante in Italia e per cui svolge le funzioni a livello istituzionale, ed ha nel tempo avviato una collaborazione con ANPAM, ConArmI ed AssoArmieri. Ha inoltre avviato, fin da prima della sua costituzione ufficiale, un dialogo sereno con il Ministero dell'Interno a cui si è sempre proposto come interlocutore a tutela dei diritti dei cittadini.

 Orari 'apertura

MAGGIO

 

Lunedi 21

09.00- 16.00

------------------

Martedi 22

08.45  - 13.30

12.30 - 17.00

--------------------

Mercoledi 23

08.45  - 13.30

(lInee 1 - 8  prenotati)

(ZM & 100mt Prenotati)

12.30 - 17.00

--------------------

Giovedi 24

08.45  - 13.00

(lInee 1 - 8  prenotati)

(ZM & 100mt Prenotati)

12.30 - 17.00

-------------------

Venerdi 25

08.45  - 12.30

(ZM  Prenotati)

12.30 - 17.00

-------------------

Sabato 26

08.45  - 1230

Gara Club 3GN V2.0

12.30 - 17.00

-------------------

Domenica  27

Gara Club 3GN V2.0

09.00- 13.00

------------------

 

 

 

 


 

Sempre con noi.

Nostro TSN di fiducia

BBC News - World

Irish abortion referendum: Ireland overturns abortion ban (Sat, 26 May 2018)
The Republic of Ireland votes to overturn its abortion ban with 66.4% backing reform of the constitution.
>> Continua a leggere

Rai.it > In Primo Piano

Schifani: Fini sbaglia, la legge 40 è una buona legge. Sacconi: per modifiche bastano linee guida (Fri, 03 Apr 2009)
>> Continua a leggere

Merck anticipa il taglio dell'orario di lavoro. "Il 2009 sarà difficile" (Fri, 03 Apr 2009)
>> Continua a leggere

Stampa Stampa | Mappa del sito
F.I.T.T.S, di Sergio Lazzarini, Via Plan dell' Olmo Roma